logo
Sei in > IL CPIA

I C.P.I.A. (Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti) sono strutture del M.I.U.R. (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) attivati, a partire dal 1 settembre 2015, secondo quanto previsto dal D.P.R. n. 263 del 29 ottobre 2012 ed operano in conformità con le linee guida adottate con D.I. 12.3.2015. Essi realizzano un’offerta formativa, nell’ambito dell’apprendimento permanente (Legge n. 92 del 28 giugno 2012), rivolta ad adulti, anche stranieri, che non hanno assolto l’obbligo di istruzione o che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione.
A tale scopo il C.P.I.A. eroga direttamente i percorsi di I livello, finalizzati all’assolvimento dell’obbligo di istruzione (attività e insegnamenti generali comuni a tutti gli indirizzi degli istituti professionali e degli istituti tecnici) e al conseguimento del titolo di studio conclusivo del primo ciclo (ex licenza media); rilascia, inoltre, la certificazione delle conoscenze della lingua italiana a livello A2 del QCER finalizzato all’ottenimento del permesso di soggiorno di lungo periodo.
Coordina l’attuazione dei percorsi di II livello, finalizzati al conseguimento di un diploma di istruzione tecnica o professionale.
Nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa, in autonomia o in collaborazione con Enti di formazione professionale, può erogare percorsi finalizzati al conseguimento di una qualifica.
In tal modo i Centri per l’Istruzione degli Adulti perseguono lo scopo di creare le condizioni per favorire la conclusione degli studi di coloro i quali, per varie ragioni, si trovano ad averli interrotti; elevare il livello di apprendimenti della popolazione adulta; aumentare la quantità di adulti in possesso di un titolo di studio spendibile in ambito lavorativo; favorire la riqualificazione degli adulti e creare le condizioni per una proficua integrazione dei migranti aventi titolo e degli stranieri in generale nella società italiana. Tutto ciò in coerenza con le conclusioni del Consiglio d’Europa (Obiettivi di Europa 2020) in merito al quadro strategico di cooperazione europea nel settore dell’istruzione e della formazione (Intesa tra Governo, Regioni ed Enti Locali del 20.12.2012; Accordo tra Governo, Regioni ed Enti Locali del 10 luglio 2014).
I C.P.I.A. costituiscono una tipologia di Istituzione scolastica autonoma (DPR n. 275/1999) dotata di uno specifico assetto organizzativo e didattico e sono articolati in Reti Territoriali di Servizio.
Sono dotati di un proprio organico, hanno i medesimi organi collegiali di ogni scuola e sono organizzati in modo da stabilire uno stretto rapporto con le autonomie locali, il mondo del lavoro e delle professioni.
Il CPIA interprovinciale di Caltanissetta/Enna è stato istituito con D.A. della Regione Sicilia n. 1041/2015 con effetto dal 1 settembre 2015 ed opera come Rete Territoriale di Servizio articolata in:

  • Livello A: unità amministrativa
    Si compone, da un punto di vista amministrativo, in una sede centrale e in punti di erogazione del servizio (sedi associate). A questi ultimi, individuati dalla Regione nell’ambito della sua competenza esclusiva, possono aggiungersene altre, messe a disposizione degli Enti Locali, ove i bisogni formativi richiedano l’attivazione di percorsi di istruzione specifici.
  • Livello B: unità didattica
    E’ costituita dalla rete, coordinata dal CPIA, che riunisce tutte le Istituzioni scolastiche della Secondaria di secondo grado in cui vengono realizzati corsi di istruzione degli adulti finalizzati al conseguimento di un diploma di istruzione tecnica o professionale.
  • Livello C: unità formativa
    E’ costituita dalla rete tra CPIA, Enti locali, Soggetti istituzionali, Soggetti pubblici e/o privati, con particolare riferimento alle strutture formative accreditate dalla Regione. Essa ha lo scopo di integrare e arricchire i percorsi di istruzione degli adulti e favorire il raccordo con altre tipologie di percorsi di istruzione e formazione.

I soggetti che possono costituire un riferimento sono:

  • Prefettura
  • Enti locali
  • Ufficio Provinciale del lavoro
  • Sistema della Formazione professionale Regionale
  • Organizzazioni Datoriali e Associazioni di Categoria
  • Associazioni, comunità, centri di accoglienza (CPSA con le articolazioni CARA, CDA, CIE, ecc.), SPRAR, ecc.
  • Altre Istituzioni scolastiche
  • Università
  • SCICA
  • APL
  • Ecc.

Il C.P.I.A. eroga un’offerta formativa strutturata per livelli di apprendimento ed è finalizzata al conseguimento di competenze certificate e di titoli di studio.  Le norme relative all’attivazione dei nuovi corsi per adulti prevedono:

  • elevata flessibilità con una riduzione del monte ore curriculare ridotto del 30% rispetto ai relativi percorsi ordinari
  • il curricolo strutturato in Unità di Apprendimento (UdA)
  • l’erogazione a distanza (F.A.D.) per un massimo del 20% del monte ore previsto nel relativo periodo
  • la personalizzazione per ciascun corsista di un Piano di Studio Personalizzato (PSP), sottoscrivendo un Patto Formativo Individuale per ciascun periodo didattico
  • il riconoscimento di crediti formativi acquisiti in modo formale, non formale e informale, (così come previsto dal D.Lgs n. 13/2013) corrispondenti alle competenze previste dal percorso al quale il corsista chiede di essere iscritto.

Si possono iscrivere ai percorsi del CPIA:

  • adulti italiani e stranieri in età lavorativa
    • interessati ai percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana per la certificazione di Italiano livello A2 secondo il QCER;
    • privi del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione;
    • che intendano acquisire le competenze di base connesse all’obbligo di istruzione, di cui al DM 139/2007, anche per proseguire gli studi nell’ambito dell’istruzione degli adulti al fine di conseguire una qualifica o un diploma;
  • giovani che hanno compiuto il sedicesimo anno di età e che non sono in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo d’istruzione;

 I corsi si riferiscono a tutta la popolazione adulta (o sedicenne, priva di titolo di studio conclusivo del titolo di studio del primo ciclo, ex licenza di scuola media) ed i corsi vengono erogati presso:

  1. le Istituzioni scolastiche che rientrano nella configurazione del C.P.I.A. di Caltanissetta ed Enna (D.A. Regione Sicilia n. 1041/2015) che si riportano a seguire;
  2. gli Istituti Penali di entrambe le provincie;
  3. le sedi messe a disposizione degli Enti Locali;
  4. le strutture messe a disposizione di comunità e/o associazioni in Comuni ove manchino sedi associate.
I corsi ordinari erogati dal C.P.I.A. e sopra specificati si integrano con i corsi di ampliamento dell’offerta formativa erogati dallo stesso C.P.I.A. (attuati in autonomia e/o in collaborazione con Enti di Formazione Professionale ed Istituti del secondo ciclo) e con quelli erogati dalle scuole del secondo ciclo per costituire, nel loro insieme, il SISTEMA DELL’ISTRUZIONE DEGLI ADULTI.
Esso ha lo scopo di intercettare bisogni formativi della popolazione adulta in età di lavoro e offrire a ciascuno, secondo le necessità e le attitudini, un percorso di studi finalizzato al conseguimento di una qualifica professionale, di un diploma professionale o di un diploma di istruzione.
In tal senso i percorsi erogati dal CPIA, oltre a costituire occasione per assolvere all’obbligo di istruzione e formazione, crea le condizioni per immettere nel circuito dell’istruzione e della formazione adulti privi di titolo di studio con lo scopo di elevarne i livelli di competenze e di aumentare il numero in possesso di qualifica e/o di diploma.

L’obiettivo primario del CPIA è quello di:

  • favorire il rientro nel sistema formale di istruzione e formazione professionale di gruppi di in età adulta o che abbiano compiuto 16 anni senza avere conseguito il titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione o che abbiano assolto agli obblighi scolastici di cui al DM n. 139/2007) e di ogni condizione, al fine di ampliare le conoscenze di base e consentire l’acquisizione di specifiche competenze connesse al lavoro o alla vita sociale;
  • favorire le relazioni con la comunità locale e il territorio al fine di creare le condizioni per intercettare i bisogni formativi e predisporre percorsi in grado di soddisfare le esigenze, anche in relazione al mondo del lavoro;
  • sviluppare relazioni e accordi con la comunità locale, coinvolgendo sia soggetti pubblici sia privati;
  • attivare relazioni con comunità che hanno in carico persone svantaggiate e soggetti in situazione di marginalità;
  • sviluppare l’offerta formativa e potenziare i punti di erogazione del servizio sul territorio.

Perciò la rete attraverso un’analisi dei bisogni elabora l’Offerta Formativa ordinaria e l’Ampliamento dell’O.F. stessa:

  • Offerta Formativa Ordinaria (1° Livello: A2, 1° Periodo, 2° Periodo; 2° Livello: 1° Periodo, 2° Periodo, 3° Periodo): dove attivare i percorsi? Quali percorsi attivare nelle diverse sedi? E nel tempo come variano?
  • Ampliamento dell’Offerta Formativa (moduli aggiuntivi alle 825 ore per avviare verso la qualifica e/o il diploma)
    • Percorsi che conducono alla qualifica
    • Percorsi che si rifanno alle potenzialità del territorio
    • Coinvolgimento di anziani
    • Opportunità formative per il territorio finalizzato al conseguimento di competenze (Lingue straniere, Informatica, ecc.)
    • Qualificazione/erogazione del 2° Periodo didattico del 1° Livello
      • In raccordo con IISS del II ciclo nelle aree periferiche e nelle sedi carcerarie
      • In raccordo con E.F.P
      • Da soli come ente certificatore qualificato ed autorizzato dalla Regione Sicilia, con risorse reperite presso le scuole associate o con reclutamento esterno tramite avviso pubblico (vedi procedure di accreditamento)
      • 825 + 693 che portano verso la qualifica e che, in caso di inserimento nei corsi IDA, con il riconoscimento dei crediti formativi è possibile proseguire gli studi verso il diploma

Il C.P.I.A., inoltre, svolge attività di Ricerca, sperimentazione e sviluppo in materia di istruzione degli adulti ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. n. 275/1999. Essa, unita all’attività di istruzione, gli conferisce il carattere di luogo funzionale allo sviluppo del triangolo della conoscenza (Istruzione, Ricerca, Innovazione,) più volte richiamato in sede europea.

Presentazioni, locandine e brochure del CPIA Caltanissetta ed Enna:

VIDEO PRESENTAZIONE (ITALIANO)

VIDEO PRESENTAZIONE (INGLESE)

VIDEO PRESENTAZIONE (FRANCESE)

LOCANDINA C.P.I.A. CL-EN

BROCHURE C.P.I.A. CL-EN (ITALIANO)

BROCHURE C.P.I.A. CL-EN (INGLESE)

BROCHURE C.P.I.A. CL-EN (FRANCESE)